Menù
Studio Dentistico Dott. Andrea Mammola | Torre Annunziata - Napoli | Ortodonzia & Gnatologia
15408
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-15408,page-child,parent-pageid-14495,ajax_fade,page_not_loaded,,no_animation_on_touch,side_area_uncovered_from_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-13.4,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Ortodonzia & Gnatologia

L’ortodonzia è una branca dell’ odontoiatria, che si occupa di prevenire e risolvere i difetti di allineamento e ed occlusione dentale.

 

La gnatologia è una scienza posturale che si occupa di risolvere i problemi dovuti alla scorretta occlusione dell’apparato stomatognatico, e di tutte le condizioni parafisiologiche e patologiche che possono comprometterne la sua stabilità.

In altre parole, si prefissa di ripristinare la corretta interazione (muscolare e nervosa) dell’articolazione temporo-mandibolare.

 

Una dentatura sana e correttamente allineata, oltre a migliorare l’estetica e l’armonia complessiva del viso, contribuisce a facilitare l’igiene orale, prevenendo l’insorgenza di carie, gengiviti e parodontiti. Inoltre, migliora le capacità masticatorie eliminando le disfunzioni dell’articolazione temporo-mandibolare (ad esempio scatti, blocchi o rumori), migliorando notevolmente la qualità della vita.

FAQ

Qual è l'età più indicata per la prima visita ortodontica?

Indicativamente intorno i 4/5 anni di età. È in quel periodo che si possono intercettare e monitorare le prime possibili malocclusioni scheletrico-dentali.

La possibilità di visitare il bambino/a in fase di dentatura decidua, risulta di enorme importanza per arginare i fattori perpetuanti o aggravanti di malocclusioni insorgenti.

I miei figli non sono più dei bambini, possono comunque iniziare un trattamento ortodontico?

L’efficacia di un trattamento ortodontico raggiunge la sua massima funzione in età prepuberale. Intervenendo in questa fase, che generalmente inizia tra i 7/8 e i 9/12 anni, si possono ottenere i migliori risultati in rapporto alla durata del trattamento ed efficacia dello stesso.

 

Sia chiaro che questa viene definita come fase “ottimale”, e non come unico momento per intervenire. Di fatti è possibile allineare i denti a qualsiasi età, purché i tessuti a sostengo del dente siano in buone condizioni.

Quindi anche un adulto può sottoporsi ad ortodonzia?

Assolutamente si. L’importante è che i tessuti sostenenti il dente, siano nelle condizioni ottimali per procedere con un trattamento ortodontico.

Quanto dura un trattamento ortodontico?

Per definire una corretta stima dei tempi è necessario prima di tutto eseguire un check-up ortodontico. Per conseguire una corretta diagnosi ci avvaliamo di strumenti diagnostici come l’acquisizione delle impronte delle arcate, le radiografie e le fotografie.

 

In ogni caso un trattamento può durare pochi mesi, come anche 4/5 anni.

Un trattamento ortodontico è doloroso?

Nei giorni successivi al trattamento si avvertiranno dei leggeri fastidi dovuti all’applicazione dell’apparecchio. A causa dell’azione di sfregamento delle parti sporgenti, si noteranno piccole irritazioni della mucosa e a volte, si potrà avvertire un dolore durante la masticazione. Queste sensazioni spariranno nel giro di qualche settimana, il tempo che i ricettori del dolore parodontali si abituino e si adattino alle pressioni esercitate dall’apparecchio.

Cos'è l'articolazione temporo-mandibolare?

L’articolazione temporo-mandibolare, permette i movimenti dei muscoli masticatori responsabili inoltre della parola, della deglutizione e dei movimenti mimici.

Cos'è una malocclusione?

Una malocclusione, è un mancato rapporto armonico tra i denti dell’arcata inferiore e quella superiore. In altre parole, i denti delle due arcate non sono perfettamente allineati e possono causare disarmonie funzionali o strutturali. Questi difetti possono riflettersi anche su altre sedi anatomiche, provocando ad esempio disturbi alla cervicale, mal di testa, mal di schiena e acufeni (ronzii nelle orecchie).

Come si cura una malocclusione?

Grazie ad apparecchi ortodontici mobili o fissi, e nelle forme più gravi con interventi di ortodonzia correttiva.